Copia il codice negli appunti
Torna al blog
Sposarsi in spiaggia, croce o delizia?

Sposarsi al mare è un qualcosa di estremamente romantico, quante volte abbiamo guardato ammirate le foto delle coppie vip mentre si scambiano le promesse sotto un arco di fiori in riva al mare? Ma ...

Continua...
Torna al blog
Sposarsi in spiaggia, croce o delizia?

I 5 elementi utili da verificare prima di organizzarle.

Sposarsi al mare è un qualcosa di estremamente romantico, quante volte abbiamo guardato ammirate le foto delle coppie vip mentre si scambiano le promesse sotto un arco di fiori in riva al mare?

 

Ma dalle riviste patinate alla realtà il passo non è così semplice come lo immaginiamo.

wedding-1754493_960_720jpg

 

In genere i matrimoni che attirano la nostra attenzione nei film o in qualche rivista, hanno come scenario spiagge lontanissime da noi, esotiche,  temperature praticamente costanti di 25 gradi, si scelgono date comprese nei mesi al riparo da piogge improvvise o tempeste tropicali, e il gioco è fatto: le nozze diventano la favola tanto sognata. Per non parlare di segmenti di spiaggia completamente liberi, vere e proprie oasi naturali dove poter allestire in tutta tranquillità, in cui gli sposi potranno essere fotografati senza spiacevoli passaggi di turisti ignari o bagnanti curiosi … (ricordiamoci, le foto di nozze ci seguiranno a vita).


beach-3258642_960_720jpg

 

E se la spiaggia fosse in Italia? Beh, si sa, la nostra penisola è ricca di spiagge magnifiche, con altrettante locations specializzate in questo genere di nozze.

E, visto che abitiamo in Sardegna, non per essere di parte, ma obiettivamente le nostre spiagge non hanno nulla da invidiare alle spiagge caraibiche, la nostra Isola è un vero e proprio Paradiso. 

Se dal punto di vista paesaggistico non abbiamo che l’imbarazzo della scelta, il tasto dolente si fa subito sentire se dobbiamo prendere in considerazione il clima!

Ma facciamo un attimo un passo indietro, nel momento esatto in cui voi due avete cominciato a sognare la cerimonia in spiaggia.

 

Vediamo insieme i 5 elementi da valutare prima di proseguire col sogno.

1-    Cerimonia cattolica, se ci state pensando, sappiate che essa non è autorizzata in spiaggia, ma in certi luoghi si può trovare un sacerdote disposto ad officiare in riva al mare, dunque bisognerà armarsi di pazienza per fare queste verifiche, e in ultima analisi, potrebbe darsi che dovrete optare per una cerimonia religiosa simbolica, perché il rito valido a tutti gli effetti per la Chiesa dovrà essere celebrato in … chiesa, appunto.

 

2-    Piano B. Verificare che possa essere compreso nel nostro budget. Ormai lo sappiamo bene, in Sardegna piove abbastanza poco d’inverno, figuriamoci d’estate, eppure … può piovere, e molto, anche in piena estate, magari sarà solo un temporale passeggero, ma se fosse in quella spiaggia e a quell’ora fatidica, quanto sarebbe seccante!!! Anzi sarebbe una catastrofe! Senza parlare del vento! Può essere anche molto forte, in genere si leva verso le 13 per calare verso il tramonto, il che potrebbe creare problemi per gli allestimenti.

Ecco perché bisogna sempre verificare, in accordo con le proprie possibilità economiche, che la location scelta abbia la possibilità di consentire le nozze in luogo riparato … just in case.

Opzione, questa, che ovviamente è da predisporre prima, infatti non se ne parla di trasferire tutti gli allestimenti, comprese le sedie ospiti e il tavolo officiante, in tutta fretta nella zona interna, con tutti i ritardi, e danni a fiori e oggetti, del caso! Se vogliamo un piano B a prova di bomba dovremo prendere in considerazione di aggiungerlo alle voci di spesa, un doppio allestimento insomma: quello in spiaggia e quello in altra area al riparo.


3-    Ospiti. Tra i vostri ci sono anche persone molto anziane o con problemi di deambulazione? O neogenitori alle prese con carrozzine? In questo caso dovrete trovare una location che abbia gli accessi facilitati e soprattutto che non ci siano lunghe distanze da percorrere a piedi, tra la spiaggia e la sala ristorante. Se ci tenete che tutti si trovino bene alle vostre nozze, questo è un dettaglio da non sottovalutare.


aisle-1854077_960_720jpg

4-    Condizioni meteo. Ne parlavamo prima, se ci si vuole sposare in spiaggia, e dunque all’aperto, bisogna scegliere mesi in cui non ci sia troppo caldo, e ovviamente più ci allontaniamo da luglio e agosto, parlando sempre della Sardegna,  più c’è probabilità che piova. Potrebbero essere ideali i mesi di giugno e settembre, è vero che ci si potrebbe sposare di sera, e le nozze serali sono comunque da consigliare, ma è anche vero che nei mesi centrali estivi le spiagge sono iper frequentate da orde di turisti e bagnanti in cerca di un po’ di fresco, ma sai che bello ritrovarseli come sfondo delle vostre foto di nozze, in costume, tutti sudati e appicicaticci di creme solari, mentre fanno gli sfacciati e indiscreti spettatori alla vostra cerimonia!?

 

5-    Abiti. Può darsi che il sogno di sposarvi in spiaggia sia nato così, mentre guardavate un film dove lui e lei dicono ‘si lo voglio’ su una bellissima sabbia bianca e sottile come il talco … quindi la domanda è: siete una coppia anticonvenzionale o classica? Perché nel primo caso sicuramente le vostre nozze in spiaggia sono profondamente volute, vi rispecchiano, mentre nel secondo caso, lasciarsi trasportare dall’onda del momento potrebbe, ad un certo punto, mettervi difronte a scelte che non vi appartengono. 

love-1762422_960_720jpg

Ci avete pensato? Gli abiti per le nozze in spiaggia, per ovvi motivi, non possono essere gli stessi che si scelgono per una cerimonia classica, in chiesa come in municipio. La sposa dovrà scegliere un abito fluido, anche corto, potrà presentarsi scalza, se preferisce, mentre lo sposo si potrà vestire con una semplicissima camicia bianca e pantaloni scuri, o anche color sabbia, perché no, il tessuto? Preferibilmente di lino, pazienza se si sgualcirà, siamo in spiaggia dopotutto.

 pexels-photo-8112452jpg

D’altronde adattare il vostro classicismo e conformismo ad una cerimonia così free come quella in spiaggia, stride parecchio con tutto il contesto! La sposa non può presentarsi con un abito rigido in mikado o taffetà che sia, con un’acconciatura perfetta e tacco 12, così come lo sposo non può arrivare con un doppio petto e cravatta e scarpe stringate. Ci dobbiamo rassegnare: tutto deve seguire un filo logico, per evitare tutte le fonti di imbarazzo.

 

Analizzare le criticità di un evento particolare come le nozze in spiaggia, vi aiuterà di certo a districarvi meglio, per organizzare l’evento così come lo avete sognato, in maniera impeccabile e … senza intoppi!


mexico-2673734_960_720jpg